04 04 2016

EVARplanning vince la prima edizione di BioUpper



EVARplanning ha vinto la prima edizione di BioUpper con la tutorship di Stefano Cribellati.

EVARplanning, piattaforma destinata agli specialisti vascolari per la pianificazione e il rendering dell'impianto endo-protesico dell'aorta, ha vinto la prima edizione di BioUpper e si è aggiudicata un voucher da 50mila euro.
 

Nel percorso di accelerazione il Dottor Paolo Spada, chirurgo vascolare ideatore del progetto EVARplanning , è stato affiancato da un team formato da Lorena Capoccia (mentor, IAG), Stefano Cribellati (tutor, Attoma Group) e Luigi Greco (business analyst, PwC). La formula tutoring è stata fondamentale perché ha aiutato i partecipanti ad acquisire un metodo di lavoro che potranno applicare non solo al progetto che stanno portando avanti in questo momento, ma a tutti quelli a venire”, ha affermato Sebastiano Barisoni vicedirettore di Radio24 e moderatore dell’evento finale.
 

“A nessun programmatore sarebbe mai venuto in mente – commenta con soddisfazione Paolo Spada – EVARplanning, infatti, nasce da un’esigenza della chirurgia, e dalla necessità di procurarle uno strumento di pianificazione che prima non esisteva. Oggi non c’è più spazio per l’improvvisazione: il successo dei nostri interventi si decide in gran parte prima ancora di iniziare. La pianificazione, la nostra capacità di elaborare strategie su misura, sempre meno invasive, più precise, efficaci e sicure, sono le armi vincenti per offrire al paziente le migliori cure”.

Premio BioUpper - EVARplanning
 

Bioupper è un’iniziativa promossa da Novartis e Fondazione Cariplo in collaborazione con PoliHub (incubatore della Fondazione Politecnico di Milano) e con la validazione scientifica di Humanitas,  per la creazione di start-up nel settore delle scienze della vita.