22 06 2017

Giuseppe Attoma entra nel Board dell'APCI



Il Direttore Generale di Attoma farà parte del CdA dell’associazione per la promozione del design nel settore pubblico e nell’industria

Un segno di rinnovamento. Questo è il significato dell'elezione all'unanimità di Giuseppe Attoma da parte dei membri del consiglio delll’APCI, l’Associazione per la Promozione della Creazione Industriale fondata nel 1983.

Giuseppe Attoma affiancherà personalità come Anne Asensio, vice presidente per il Design & la Brand Expérience di Dassault Systems, Yo Kaminagai, delegato alla progettazione per il Dipartimento Spazi e Patrimonio di RATP, e Dominique Sciamma, Direttore Generale della scuola di design Strate.

“Si tratta di aprire l’Associazione ai nuovi mestieri del design, come il service design, l’interaction design, l’information design, e alle agenzie con cui condividiamo una visione sui cambiamenti in corso – spiega il presidente dell'associazione Anne-Marie Boutin – Oggi tutto cambia: i modelli di produzione, i modelli di consumo, le abitudini di viaggio, gli usi, i bisogni, le aspettative... I progetti di Attoma si inscrivono perfettamente nella necessità di adeguare le organizzazioni e i metodi a questa realtà e di mettere al centro gli utenti.”

L'APCI, in particolare, aiuta le aziende a sviluppare buone pratiche di integrazione del design e a trarne il massimo vantaggio, con tutti i partner interessati: attori dell'innovazione, consulenti e designer. I membri dell’associazione hanno anche firmato lo scorso aprile un appello al futuro presidente della Repubblica per attuare le misure necessarie per favorire “la potenza del design in termini di creazione di valore, capacità di innovazione e apertura del mercato”.



Ogni anno, l’associazione premia i progetti più innovativi durante la cerimonia Observeur du design.